SEO-MAGIC.IT Specialisti SEO in posizionamento organico

Posizionamento organico in lingua cinese

Tra i tanti interventi SEO finalizzati ad aumentare l’export in mercati internazionali, ho voluto scegliere questo caso perchè ci sono particolarmente affezionato per tre motivi: è molto vecchio, a dimostrazione del fatto che il posizionamento organico attraverso la sola scrittura di contenuti è un posizionamento stabile e duraturo nel tempo che non necessita di particolari attività di supporto per mantenerne le performance, la scelta delle chiavi non è stata condotta consultando un banale software ma la Sotheby’s Italia, a dimostrazione del fatto che le strategie nella SEO sono espressione di natura marketing e non tecnica come lo sono le fasi successive, scrittura e pubblicazione, ed infine perchè è stato il primo caso in Italia di un posizionamento organico in lingua cinese in un motore cinese (all’epoca Baidu).
Assolutamente complesso da fare ma molto interessante come sfida da vincere.

Specialisti SEO in posizionamento organico in lingua cinese, il caso Antichi Angeli

L’azienda Antichi Angeli è una storica fornace sita nell’isola di Murano (Venezia) in attività da generazioni, come tipico di queste caratteristiche aziende veneziane.
Antichi Angeli produce opere in vetro di varia natura e tipologia, dai più pregiati lampadari veneziani ai vasi di tanti colori, fino ad arrivare anche ad oggetti molto più piccoli e vari elementi di arredo sempre prodotti con tecnica e precisione dai maestri vetrai della famiglia.
L’esigenza, in questo caso, è stata quella di bypassare i propri rivenditori (es. La Murrina) per essere presente su Internet con le proprie produzioni, che però vanno intese come produzioni uniche e particolari nel loro genere dirette ad un target molto specifico e altrettanto particolare.
L’agenzia che ha curato il progetto ha quindi dovuto prestare moltissima attenzione alle scelte strategiche da consigliare al cliente, per via di tutti i risvolti che vedremo.
La particolare tipologia di prodotto e la concorrenza come ogni singola fornace delle 20 presenti nell’isola di Murano a Venezia (ricordiamo che l’arte della lavorazione del vetro a Venezia è secolare e, per scelta della Repubblica Serenissima, a suo tempo si decise che tutte le fornaci dovevano essere distanti dal centro storico di Venezia per via dei numerosi incendi che scatenavano) i prodotti che realizzano sono costruiti completamente a mano dalle arti dei maestri vetrai che si tramandano di generazione in generazione.
Parliamo di due elementi che all’occhio poco allenato possono sembrare identici ma, proprio per via della lavorazione completamente artigianale, presenteranno sempre e in qualsiasi caso delle minuscole variazioni.
Con questo, ciò che si intende dire è che un prodotto di una fornace (sia esso un lampadario piuttosto che un vaso, un bicchiere o un oggetto di arredamento in generale) è un prodotto che ha un prezzo importante, perché dietro c’è una lavorazione che richiede anche parecchi giorni per essere completata e che soprattutto è completamente artigianale e non fa uso di catene produttive come nel caso dell’industria.
In questo scenario, quindi, la fornace ha come unico interesse quello di essere presente sul web non alla pari di tutti i produttori di fantomatico vetro di Murano o “Murano Glass” che poi si rivela palesemente falso, piuttosto che tutti coloro che producono oggetti in vetro mediante procedure di fabbricazione industriale.
Ricordiamo infatti che l’unico vetro garantito come originale muranese è quello certificato dal Consorzio Promovetro.
L’analisi della strategia, per questo progetto, è stata quindi l’attività più difficile e onerosa in termini di tempo, perché ha richiesto analisi particolareggiate svolte sia con il cliente che con specialisti del settore che hanno fornito consulenze specifiche.